• Italiano
  • English
  • EN/IT
    ARS ARTE + LIBRI | MARCO GRIMALDI | H. 2/18 | 06.09.2013 - 12.10.2013
    ARS ARTE + LIBRI | MARCO GRIMALDI | H. 2/18 | 06.09.2013 - 12.10.2013
    [=== ARS == ARTE ==== LIBRI ===== MARCO == GRIMALDI ===== H. == 2 === 18 ===== 06.09.2013 ==== 12.10.2013 ===]

    marcoo_grimaldii_fronte_web



        [== LINK ==]

    IMG_0430_1 IMG_0431_1 IMG_0436_1

     

    ARS

    arte+libri

    via Pignolo 116, 24121 Bergamo

    tel.035247293 – ars.pignolo@teletu.it

     

    COMUNICATO N° 83

     

    Espone: Marco Grimaldi

    Titolo: H. 2/18.

    Medium: pittura

    Luogo: ARS arte+libri, via Pignolo 116, Bergamo – tel.035247293

    Periodo: 6 settembre – 12 ottobre 2013

    Orario: martedì, mercoledì, giovedì: 15  ̶-  19

    venerdì, sabato: 10  ̶- 13 ** 15   – 19

    inaugurazione: venerdì 6 settembre 2013, ore 18,30

     

    La pittura di Marco Grimaldi è una pittura da ascoltare.

    E, se vogliamo giocare col paradosso, potremmo dire: anche una pittura da guardare ad occhi chiusi.

    Oh, non che gli occhi non debbano avere la loro parte, anzi!

    Gli occhi devono fungere da antenne, devono indagare le gamme tonali, soffermarsi sulle sfumature, gli impasti cromatici, percepire l’affiorare dei toni; sprofondare nei neri e saltellare sulle luci e lasciarsi colpire dai bagliori. Devono scivolare, scavare, scoprire, tutte quelle cose che abitualmente fanno nel campo della visione, ma tutto ciò per proiettarlo sullo schermo di un “occhio interiore” capace di assorbire sensazioni e atmosfere, e farci partecipe di stati d’animo ed emozioni, in un meccanismo analogo a quello prodotto dalla musica.

    …che poi molte cose si vedono ad occhi chiusi! I sogni, per esempio, e quasi tutti i ricordi. E anche qualora questi affiorassero ad occhi aperti, in quel momento questi non stanno guardando ma “riflettono” (ripensano).

    Il titolo ”rovesciare gli occhi” di Penone, inteso come occhi che riflettono (rimandano) ciò che stanno vedendo, qui andrebbe inteso come uno sguardo non rivolto all’esterno ma all’interno di noi stessi.

    La “musica” dei quadri di Marco Grimaldi non è di tipo “kandiskiano”, moderna, sincopata, ritmica, dissonante; la musica di Marco è di tipo “minimalista”. Note tenute, ritmature ossessive, e una serie infinita di micro variazioni che sembrano sempre ripetere se stesse in un flusso continuo, in spazi e tempi dilatati, ultra umani, cosmici.

    La pittura di Marco Grimaldi non mostra, ma si mostra.

    E’ una pittura per la mente fatta esclusivamente con la mano. Nessun artificio tecnico o meccanico, solo pittura, tela e colore, steso con infinite velature. Nessun effetto di materia, quasi solo puro colore.

    E un’attenzione ossessiva alle modulazioni tonali, alle ricerche cromatiche più efficaci, a creare situazioni luminose capaci di suscitare sensazioni.

    La pittura di Marco Grimaldi è leggera, eterea. E’ retinica e per la mente.

    La libreria Ars esporrà fino al 12 ottobre un quadro di grandi dimensioni e altri tre di dimensioni più piccole, tutti appartenenti alla serie “Habitat”.

    l.

    Bergamo 31 agosto 2013

     

    ©THE BLANK 2017
    SOCIAL
                 
    APP
       
    ARS ARTE + LIBRI | MARCO GRIMALDI | H. 2/18 | 06.09.2013 - 12.10.2013