• Italiano
  • English
  • EN/IT
    [ THE =====
    == BLANK =
    RESIDENCY ]
    ONGOING PROJECTS
    Concorso Letterario ArtDate 2016
    [== Concorso == Letterario = ArtDate ===== 2016 ==]

    The Blank ArtDate 2016 (13 14 15 maggio), l’evento che unisce oltre quaranta importanti realtà che si occupano di Arte Contemporanea, è caratterizzato dalla creazione di un percorso narrativo fra uno spazio espositivo e l’altro.
    Minimo comun denominatore “Il castello dei destini incrociati”.
    A ciascuno spazio espositivo è associata una carta dei tarocchi e, rispettivamente, delle opere d’Arte Contemporanea riferibili a questa stessa carta.
    Si crea così un itinerario progressivo fra le varie istituzioni, project space, gallerie e spazi espositivi aderenti alla sesta edizione di ArtDate, messi in relazione l’uno con l’altro a formare un’unica mostra espansa sul territorio della città di Bergamo.
    Italo Calvino ideò i racconti de “Il castello dei destini incrociati” affiancando le carte finché non gli suggerivano una storia da scrivere, adoperandoli come una macchina narrativa combinatoria:

    The Blank propone così al pubblico di scrivere un racconto breve ispirato dalla successione degli spazi espositivi visitati durante ArtDate.

    Le opere potranno fungere da ispirazione, ma anche gli stessi tarocchi associati ai luoghi, così come la storia del mazzo di carte o l’esperienza degli artisti contemporanei e della loro produzione.

    TB Conversations
    [= TB = Conversations =]
    VAI AL PROGETTO

    A cura di Claudia Santeroni



        [== LINK ==]

    Conversations è un progetto trasversale che coinvolge residenza d’artista, interviste, pubblicazioni e fotografia per raccontare l’arte contemporanea in una chiave spontanea e accessibile. Nel 2014 tre artisti under 35 sono stati invitati a trascorrere un breve periodo nella Residenza dell’associazione The Blank. Per ogni appuntamento sarà edito un mini-catalogo, disponibile presso la Residenza di The Blank e i membri aderenti al network. Con The Blank Conversations si raccontano storie (stra)ordinarie, per riavvicinare le persone all’arte e alla creatività.

    TB Educational
    [== TB === Educational ==]

    The Blank Educational nasce dal desiderio di stimolare l’avvicinamento di un pubblico molto giovane al mondo dell’Arte Contemporanea, attraverso la collaborazione con alcune scuole secondarie e diversi artisti.

    Con il contributo di Fondazione Credito Bergamasco e Regione Lombardia.
    In partnership con la Provincia Bergamo.

    TB Hospitality
    [=== TB == Hospitality ==]
    VAI AL PROGETTO

    In partnership con

    logo_thatscontemporary_magenta1

    Con il contributo di

    cariplo

    Nell’ambito del progetto

    unnamed



        [== LINK ==]

    The Blank offre a tutti gli appassionati d’arte, creativi e operatori culturali, la possibilità di vivere un soggiorno particolare a Bergamo, con un servizio di ospitalità nella residenza di The Blank, in Via G. Quarenghi 50, a due minuti dalla stazione dei treni e dalla centralissima via XX Settembre.
    The Blank è un’Associazione culturale, composta da persone che si occupano di arte contemporanea e, su richiesta, è in grado di mettere a disposizione operatori, curatori e artisti per scoprire la città come mai prima d’ora. Un team specializzato sarà a disposizione per disegnare il miglior percorso in base agli interessi culturali di ognuno.

    The Blank Hospitality è parte del progetto Art in Network, realizzato in partnership con l’associazione That’s Contamporary e sviluppato nell’ambito del progetto fUNDER35 di Fondazione Cariplo.

    Per informazioni
    info@theblankresidency.it

    WHAT'S ON
    THE BLANK TR - WORK IN PROGRESS
    TB TRANSIT MESSAGE
    THE BLANK TR - WORK IN PROGRESS
        [== LINK ==]

    Le risposte dei partecipanti al primo round stanno arrivando!
    Grazie a Claudia Losi, Gabriela Vaisencher, Neve Mazzoleni, Liliana Orbach.

    Gli aggiornamenti sul progetto trasversale a cura di Claudia Santeroni e Olga Vanoncini sono disponibili su

    The Blank TR – Transit Message è stato selezionato per partecipare ad Art Verona | Art Project Fair nella sezione i7 – spazi indipendenti (14-17 ottobre 2016).

    MY PLACE / MY TEXTS - OLTREVISIONI
    GAMEC – GALLERIA D’ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
    MY PLACE / MY TEXTS - OLTREVISIONI
    24.09.16

    h. 15.00

    Spazio ParolaImmagine, GAMeC
    Via San Tomaso 53, 24121 Bergamo
    tel. +39 035 27 02 72



        [== LINK ==]

    Cerimonia conclusiva del primo anno del progetto

    Sabato 24 settembre, alle ore 15:00, lo Spazio ParolaImmagine della GAMeC ospita la cerimonia di presentazione alla Città di MyPlace / MyTexts, il catalogo della Collezione Permanente del Museo, redatto da un gruppo di giovani studentesse di Bergamo, all’interno del progetto triennale “Oltrevisioni” promosso dal Comune di Bergamo, Assessorato alle Politiche Giovanili, sostenuto dalla Fondazione Cariplo e condotto dalla GAMeC.

    L’appuntamento chiude il percorso che quest’anno ha coinvolto un gruppo di 17 ragazze tra i 16 e i 23 anni, migranti di cosiddetta “seconda generazione”, al fine di elaborare e progettare nuove modalità di dialogo tra il museo e i loro coetanei.

    Prenderanno parte all’incontro il Sindaco del Comune di Bergamo Giorgio Gori, l’Assessore alle Politiche Giovanili Maria Carolina Marchesi, l’Assessore alla Cultura Nadia Ghisalberti, Il Presidente della GAMeC Alberto Barcella, i Direttori Giacinto Di Pietrantonio e M. Cristina Rodeschini, la Responsabile dei Servizi Educativi Giovanna Brambilla e un rappresentate della Fondazione Cariplo.

    Il catalogo MyPlace / MyTexts verrà poi distribuito gratuitamente a tutti gli studenti che visiteranno la Collezione Permanente, a ingresso gratuito, e ai docenti che condurranno in visita le proprie classi.

    L’evento rientra nel circuito ‘Giornate Europee del Patrimonio 2016’ (24-25 settembre 2016) promosse dal MIBACT – Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo.

    GRAFICA EUROPEA. DA UNA COLLEZIONE
    GAMEC – GALLERIA D’ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
    GRAFICA EUROPEA. DA UNA COLLEZIONE
    24.09.16 - 02.11.16

    lunedì – domenica: h. 09.00/13.00 – 15.00/18.00
    Martedì chiuso
    INGRESSO LIBERO

    Spazio Caleidoscopio, GAMeC
    Via San Tomaso 53, 24121 Bergamo

    tel. +39 035 27 02 72



        [== LINK ==]

    a cura di Maria Cristina Rodeschini

    La mostra Grafica Europea. Da una Collezione, in visione presso lo Spazio Caleidoscopio della Collezione Permanente del museo, presenta al pubblico – fino al prossimo 2 novembre – un nucleo di disegni, incisioni, dipinti di artisti moderni di profilo internazionale.
    Si tratta del dono del collezionista Severo Radaelli che ha vissuto a Parigi per quarant’anni, svolgendo l’attività di critico d’arte, collaborando con Radio France, per la quale ha condotto il programma Les Arts et les Gens, che presentava al pubblico le principali mostre italiane. Ha inoltre collaborato con diverse testate italiane, quali Epoca, Panorama, Il Manifesto e diverse riviste di settore, tra cui Arte.

    Tra gli autori in mostra – alcuni dei quali attivi nell’800, come lo scultore parigino Antoine-Louis Barye (1796-1875) – figurano personalità di spicco della cultura artistica francese: Pierre-Albert Marquet (1785-1947), compagno di studi e amico di Henry Matisse, che espose nel 1906 al Salon d’Automne con lo stesso Matisse, Maurice de Vlaminck, André Derain, George Rouault, Jean Puy, e che dopo l’esperienza fauves abbracciò uno stile personale, arricchito nel corso di frequenti viaggi in Germania, in Italia e nel nord Africa, mete che lo portarono a praticare con assiduità il genere del paesaggio e della veduta; Sanyu (Chang Yu) (1901-1966) pittore franco-cinese, impegnato a traghettare la tradizione pittorica cinese alle soglie della modernità; Geer van Velde (1898-1977), amico di Bonnard, particolarmente apprezzato nel disegno e nell’incisione, dalla ricca attività espositiva che comprende la Galerie Maeght di Parigi; Jean Fautrier (1898-1964) capofila europeo dell’arte informale; Dorothea Tanning (1910-2012) pittrice, scultrice, poetessa e scrittrice statunitense, moglie dal 1946 di Max Ernst, celebre maestro surrealista.

    L’evento rientra nel circuito ‘Giornate Europee del Patrimonio 2016’ (24-25 settembre 2016) promosse dal MIBACT – Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo.

    UN PARADISO ANCORA. GAMeC per la XX FESTA DELLE LUDOTECHE
    GAMEC – GALLERIA D’ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
    UN PARADISO ANCORA. GAMeC per la XX FESTA DELLE LUDOTECHE
    10.09.16

    Tre gli appuntamenti in programma: h. 16:00, 17:00 e 18:00
    PARTECIPAZIONE GRATUITA

    Parco “Turani” di Redona, Bergamo
    servizieducativi@gamec.it
    tel. +39 035 270272



        [== LINK ==]

    In occasione della XX Festa delle Ludoteche, i Servizi Educativi della GAMeC offrono a tutti l’opportunità di prendere parte a una performance dedicata all’opera Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto, in un’imperdibile anteprima dei temi e delle riflessioni che saranno al centro della mostra dedicata all’artista, che il museo ospiterà dal prossimo 7 ottobre.

    Il progetto legato a quest’opera consiste nel condurre l’artificio – ossia la scienza, la tecnologia, l’arte, la cultura e la politica – a restituire vita alla Terra, congiuntamente all’impegno di rifondare i comuni principi e comportamenti etici, da cui dipende l’effettiva riuscita di questo obiettivo.

    Il progetto ha portato, negli anni, alla tessitura di una densa rete di relazioni e collaborazioni con singoli individui, associazioni, enti e istituzioni, attivi non solo in campo artistico, ma nei più diversi ambiti della società, e anche a Bergamo adulti e bambini di ogni età sono invitati a prendere parte all’iniziativa, per costruire insieme un grande e coloratissimo Terzo Paradiso.

    AREA CONTEMPORANEA 11 - Guido Airoldi, Maurizio L'Altrella, Lorenzo Manenti, Gaetano Orazio
    GALLERIA TRIANGOLOARTE
    AREA CONTEMPORANEA 11 - Guido Airoldi, Maurizio L'Altrella, Lorenzo Manenti, Gaetano Orazio
    24.09.16 - 22.10.16

    Opening: sabato 24 settembre, h. 17.00
    lunedì – sabato: h. 10.00/12.30 – 16.00/19.30

    Via Palma il Vecchio 18/e, 24128 – Bergamo
    tel. +39 035 403374



        [== LINK ==]

    A cura di Paolo Bosc

    FINISSAGE - THE SOUL OF THE STARS - ANDRECO, ERON, LUCAMALEONTE
    TRAFFIC GALLERY
    FINISSAGE - THE SOUL OF THE STARS - ANDRECO, ERON, LUCAMALEONTE
    27.09.16

    Finissage: 27 Settembre 2016, h. 18:00 – 21:00

    Via San Tomaso 92, 24121 Bergamo
    Tel. +39 035 0602882 | +39 338. 4035761
    info@trafficgallery.org



        [== LINK ==]

    In occasione del Finissage della mostra verrà presentata un’ inedita serigrafia -Traffic Gallery Limited Editions – realizzata dall’artista Lucamaleonte.

    La mostra prende spunto da un’opera realizzata a sei mani dai tre artisti nel 2014 presso il Museo MACRO di Roma, intitolata “Three ways to see the spirituality”, che esplora la concezione della spiritualità da punti di vista differenti. Andreco (Roma, 1978) concentra la sua ricerca artistica sulla relazione tra uomo e natura e tra ambiente artificiale e naturale; Eron (Rimini, 1973) conduce una ricerca figurativa realistica con la tecnica dello spray painting: celebre fu nel 2014 il buco dipinto sul muro del Museo d’Arte di Ravenna che venne stuccato da un operaio. Lucamaleonte (Roma, 1983) street artist, attivo dal 2001, maestro nella tecnica stencil è recentemente passato alla tecnica del disegno a mano libera: nel 2008 a Londra per il Cans Festival famoso fu il suo pezzo realizzato difianco a quello di Banksy. All’interno degli spazi di Traffic Gallery verranno presentate tre grandi tele da 200×150 cm realizzate a 6 mani dai tre artisti, e altri tre pezzi di medie dimensioni per ogni singolo autore. La chiave allestitiva e interpretativa dell’intera mostra sarà giocata sulla capacità di commistione tra i tre diversi stili che caratterizzano il modus operandi di ogni singolo autore. La capacità realista di Lucamaleonte insieme al sapiente gioco delle ombre e dello sfumato tipico di Eron con l’aggiunta del minimalismo organico che caratterizza la ricerca dell’artista-ingegnere ambientale di Andreco. Un mix rappresentativo che ci condurrà ad una interpretazione del concetto di Stella sia dal punto di vista materico e materiale che da quello prettamente metaforico e spirituale. Del resto il titolo della mostra già ci suggerisce l’intenzione e dopo il recente e assai apprezzato intervento eseguito da Eron per l’Istituto Treccani a Roma intitolato “Soul of the Sea” e dedicato al tema dei Migranti, non ci resta che attendere per scoprire le carte e i tarocchi di The Soul of Stars. Roberto Ratti

    PERCORSI FILOSOFICI IN ANTICHE DIMORE - IL PAESAGGIO TRA NATURA, FILOSOFIA E ARTE
    NOESIS
    PERCORSI FILOSOFICI IN ANTICHE DIMORE - IL PAESAGGIO TRA NATURA, FILOSOFIA E ARTE
    08.09.16 - 29.09.16

    info@noesis-bg.it
    www.noesis-bg.it



        [== LINK ==]

    A cura di Alessandro Vitali

    IL PAESAGGIO COME QUESTIONE FILOSOFICA
    Giovedì 08 Settembre 2016

    Filandone – Martinengo
    ore 19.00 visita guidata
    partenza Municipio piazza Maggiore
    ore 20.00 introduzione musicale Diapason
    ore 20.30 conferenza filosofica
    Relatore: Silvano Petrosino

    IL PAESAGGIO LOMBARDO, UN MAGNIFICO ARTEFATTO UMANO
    Mercoledì 14 Settembre 2016

    Villa Comunale – Zanica
    ore 19.00 visita guidata Villa e Parco
    ore 20.30 conferenza filosofica
    Relatore: Renato Ferlinghetti

    SENTIRE UN PAESAGGIO. UNA MEDITAZIONE TRA ARTE E FILOSOFIA
    Giovedì 22 Settembre 2016

    Filandone – Martinengo
    ore 19.00 visita guidata
    partenza Municipio piazza Maggiore
    ore 20.00 introduzione musicale Diapason
    ore 20.30 conferenza filosofica
    Relatore: Marcello Ghilardi


    DI MONTI E DI VALLI, D’ACQUE E TERRE. UOMINI E OPERE TRA IL BREMBO E VENEZIA

    Giovedì 29 Settembre 2016

    Casinò Municipale – San Pellegrino
    ore 19.00 visita guidata Casinò e Terme
    ore 20.30 conferenza filosofica
    Relatore: Giovanni Carlo Federico Villa

    ALFA E OMEGA - OPERE DI UGO RIVA
    FONDAZIONE CREDITO BERGAMASCO
    ALFA E OMEGA - OPERE DI UGO RIVA
    17.09.16

    Opening: sabato 17 settembre, h. 18.00
    venerdì – sabato: h. 16.00 – 19.30
    domenica: 10.00/12.00 – 15.00/19.30
    INGRESSO LIBERO

    Chiesa del Buon Consiglio, via Castello 28 – Grumello del Monte (Bg)



        [== LINK ==]

    A cura di Angelo Piazzoli e Tarcisio Tironi

    Terza tappa della mostra itinerante pensata e realizzata dalla Fondazione Credito Bergamasco con disegni e sculture di Ugo Riva che approfondiscono i temi esistenziali dell’Uomo (il suo destino, la sua fragilità,la brevità dell’esistenza, la morte e il post mortem, la materia, lo spirito).

    TRADIZIONI E CONTAMINAZIONI
    DIMOREDESIGN BERGAMO
    TRADIZIONI E CONTAMINAZIONI
    04.09.16 - 05.10.16

    Tour Dimore Storiche: Tutte le domeniche dal 4 al 25 settembre
    Incontri con il design: Tutti i mercoledì dal 7 settembre al 5 ottobre

    visite guidate senza prenotazione.
    Biglietti acquistabili presso gli ingressi delle singole dimore o sul sito www.dimoredesign.it.



        [== LINK ==]

    Conferenza stampa di presentazione: venerdì 2 settembre.
    ore 11.30 presso Casa dell’Arciprete, via Donizetti 3, Bergamo

    Le dimore, gli allestimenti, il design
    Design, storia, arte e architettura si intrecciano nell’edizione 2016 di DimoreDesign Bergamo: il tour di Dimore Storiche aperte eccezionalmente al pubblico e alla creatività di cinque celebri designer di fama internazionale, tutte le domeniche dal 4 al 25 settembre.
    Protagonisti della sesta edizione di DimoreDesign sono gli artisti Alessandro Guerriero, Clino Trini Castelli, Atelier Biagetti, Alessandra Baldereschi e Viabizzuno. Ciascuno di loro reinterpreterà, con il proprio stile e la propria sensibilità, gli interni e gli esterni dei palazzi storici: gli scenografici saloni, le ricche stanze e gli splendidi giardini accoglieranno opere di grande impatto scenico.
    E ogni mercoledì, fino al 5 ottobre, sono in programma un ciclo di appuntamenti serali con i designer che, in dialogo con Giacinto di Pietrantonio, Direttore GAMeC, racconteranno al pubblico le rispettive creazioni, percorsi ed esperienze.

    Tra le novità dell’edizione 2016, l’apertura della Casa dell’Arciprete, nel cuore di Città Alta, gioiello di architettura civile rinascimentale e l’organizzazione di un percorso di masterclass rivolto a studenti universitari di architettura e design e praticanti architetti.

    Tour Dimore Storiche
    Palazzo Moroni, Palazzo Terzi, Palazzo Agliardi, Villa Grismondi Finardi e Casa Dell’Arciprete sono le cinque abitazioni nobiliari che conservano al loro interno opere d’arte di eccezionale valore come i decori del Tiepolo e dipinti di celebri artisti come Moroni, Luini e Baschenis.
    Le antiche residenze apriranno le porte al pubblico con visite guidate in varie lingue alla scoperta degli splendidi interni e degli allestimenti pensati dai designer per ogni singola dimora.

    designer
    Cinque designer di fama internazionale reinterpretano, con il loro stile e la loro sensibilità, i palazzi storici.
    Alessandro Guerriero a Palazzo Moroni I Clino Trini Castelli a Villa Grismondi Finardi I Atelier Biagetti a Palazzo Terzi I Alessandra Baldereschi a Palazzo Agliardi I Viabizzuno a Casa dell’Arciprete

    incontri con il design
    Non solo visite, ma anche occasioni di confronto e dibattito: tutti mercoledì sera dal 7 settembre al 5 ottobre, i designer si raccontano nei saloni delle Dimore; a moderare gli incontri Giacinto Di Pietrantonio, Direttore GAMeC.
    Ingresso gratuito fino a esaurimento posti

    Masterclass
    Tra le novità dell’edizione 2016, la Masterclass DimoreDesign rivolta a studenti universitari di architettura e design e praticanti architetti che
    avranno l’opportunità di incontrare i designer, approfondendone i percorsi e le ispirazioni e intervistandoli insieme a Giacinto di Pietrantonio durante gli incontri con il design del mercoledì sera. Durante le domeniche di apertura delle dimore, i partecipanti della Masterclass condurranno il pubblico alla scoperta delle residenze fornendo un punto di vista privilegiato, frutto di un’analisi approfondita condotta dietro le quinte con gli artefici delle installazioni.

    FUNGHI: STORIA E SCIENZA DA UN ALTRO REGNO
    ORTO BOTANICO LORENZO ROTA
    FUNGHI: STORIA E SCIENZA DA UN ALTRO REGNO
    30.07.16 - 07.01.17

    Orari:  sabato 15.00 – 18.00, domenica e festivi 10.00/13.00 – 15.00/18.00
    INGRESSO GRATUITO

    Sala Viscontea dell’Orto Botanico, Piazza Cittadella, Bergamo Alta
    educazione@ortobotanicodibergamo.it



        [== LINK ==]

    L’esposizione, pensata lo scorso autunno dal Gruppo Micologico Cantù e Como per le sale di
    Villa Carlotta sul Lago di Como, è stata riadattata agli spazi della Sala Viscontea.
    Secondo Silvano Ghidelli, presidente del gruppo, “I funghi contano oggi più di 75 mila
    specie. L’universo che gravita loro attorno è fatto anche di cultura (culinaria), arte e leggende.
    La natura allucinogena di alcuni di essi, che sin dai tempi antichi ha suscitato curiosità, li ha
    ammantati di un alone di mistero, adatti ad un immaginario fatto di riti, credenze, streghe e
    gnomi, nella la Cina antica elisir di lunga vita, carne divina per Aztechi e Maya”.
    La mostra si articola in un percorso didattico/scientifico che illustra biologia e ruolo dei
    funghi nei diversi ecosistemi e nella storia dell’alimentazione umana.

    Il percorso inizia con la parte storica in cui viene messo in evidenza come i funghi abbiano
    interagito con la vita dell’Uomo, dai popoli primitivi che li raffigurarono nei graffiti e li
    utilizzavano per accendere il fuoco fino ai nostri tempi in cui le patologie che interessano le
    colture e gli alberi in diverse parti del mondo, stanno minacciando produzioni agricole e
    forestali.
    A seguire si entra nel cuore della mostra con pannelli e diorami che spiegano cosa sono i
    funghi, come si nutrono e la loro importante funzione per vita del nostro pianeta, con
    particolare attenzione all’importanza del legame fungo-pianta; il percorso prosegue con la
    Bioluminescenza, la Commestibilità e con un simpatico espositore interattivo con il quale è
    possibile riconoscere i funghi commestibili da quelli tossici e quelli che richiedono un
    particolare trattamento.
    Nel centro della sala si trovano poi riproduzioni di spore ingrandite 33.000 volte e sporate di
    diverse specie di funghi; vengono poi affrontati i temi dei Lieviti, della Coltivazione e la
    problematica dei Funghi Allucinogeni. Non manca una postazione interattiva che aiuta a
    distinguere funghi tossici o velenosi da quelli commestibili.

    ©THE BLANK 2016
    SOCIAL
                 
    APP
       
    [ THE =====
    == BLANK =
    RESIDENCY ]