• Italiano
  • English
  • EN/IT
    Spazio Baco | Ogni cosa a suo tempo. Cap.VI, Atto II (Resume and Rebirth) | 05.10.13 - 17.11.13
    Spazio Baco | Ogni cosa a suo tempo. Cap.VI, Atto II (Resume and Rebirth) | 05.10.13 - 17.11.13
    [=== Spazio ==== Baco ===== Ogni == cosa === a ==== suo ==== tempo. ==== Cap.VI ==== Atto === II ===== Resume = and === Rebirth ====== 05.10.13 === 17.11.13 ===]
        [== LINK ==]

    IMG_8854_1

    IMG_8851_1

    IMG_8843_1

    IMG_8841_1

    IMG_8833_1

    IMG_8831_1

    IMG_8827_1

    IMG_8826_1

    IMG_8825_1

    IMG_8823_1

    IMG_8819_1IMG_8854_1

    IMG_8851_1

    IMG_8843_1

    IMG_8841_1

    IMG_8833_1

    IMG_8831_1

    IMG_8827_1

    IMG_8826_1

    IMG_8825_1

    IMG_8823_1

    IMG_8819_1

    Ogni cosa a suo tempo

    Cap. VI, Atto II (Resume and Rebirth)

    05.10.2013 – 17.11.2013

    Palazzo della Misericordia, Via Arena 9, città alta, Bergamo

    Inaugurazione Sabato 5 ottobre 2013, ore 11,00

    A cura di Stefano Raimondi e Mauro Zanchi

    Con la collaborazione di Giorgia Benaglia, Irene Boyer, Chiara Fiori e Elena Tosi

     

    Sabato 5 ottobre, in occasione della Giornata del Contemporaneo promossa da AMACI – Associazione Musei di Arte Contemporanea Italiani, Spazio Baco – Base Arte Contemporanea, ospita all’interno dell’antico Palazzo della Misericordia in via Arena 9, in Città Alta, Ogni cosa a suo tempo. Cap.VI, Atto II (Resume and Rebirth).

    Promossa dalla MIA – Congregazione della Misericordia Maggiore, realizzata in collaborazione con la GAMeC – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea e The Blank Bergamo Contemporary Art, con il sostegno ufficiale della Fondazione Credito Bergamasco, la mostra è il secondo atto del precedente capitolo, a sua volta continuazione e, al contempo, sintesi, del ciclo di mostre realizzate tra il 2011 e il 2012 nei matronei della Basilica di Santa Maria Maggiore. Un Resume and Rebirth, quello di Ogni cosa a suo tempo, capace di far emergere contrasti e accordi tra artisti che raggiungono sintesi talvolta opposte, seppur talvolta riconducibili a un unico principio ispiratore.

     

    Il filo conduttore con le precedenti esposizioni è dato dalla riproposizione, sovrapposizione e confronto di artisti già presenti in Atto I, i cui lavori  instaureranno un dialogo con le opere di Adrian Paci,  Dan Rees Paolo Baraldi, Sara Benaglia, Cinzia Benigni, Davide Casari, Mario Cresci, Simone Longaretti, Daniele Maffeis, Luca Resta, studio203, Maria Tassi, Diego Ferrari e Marco Travali. Non solo; attraverso la selezione di artisti chiamati a partecipare, i curatori, Stefano Raimondi e Mauro Zanchi, vogliono dare voce, e spazio, al dialogo obbligato tra quest’ultimi e il pubblico, affinché sia possibile riflettere sulle ricerche personali e collettive che fanno emergere la vitalità e la multi-contaminazione dell’arte e della cultura contemporanea in atto nella città di Bergamo.

    Presentando opere di artisti diversamente legati alla realtà bergamasca, si vuole aprire un quesito sull’importanza della ricerca, della contaminazione artistica e del confronto di mondi diversi. Anche per questo secondo atto c’è la volontà, infatti, di presentare il dialogo e lo scambio continuo che sta prendendo vita all’interno della città tra i principali artisti emergenti dell’ambiente bergamasco e artisti internazionali che hanno un legame personale con il nostro territorio.

    Sabato 5 ottobre ore 15.00 – 18.00 Presso il Monumento di Francesco Nullo, Porta nuova, Bergamo  performance A memoria di aiuola di Daniele Maffeis

     

     

     

    ©THE BLANK 2016
    SOCIAL
                 
    APP
       
    Spazio Baco | Ogni cosa a suo tempo. Cap.VI, Atto II (Resume and Rebirth) | 05.10.13 - 17.11.13