• Italiano
  • English
  • EN/IT
    Ubi Banca Popolare di Bergamo | Art Up. Richard Sympson | Marzo 2014
    Ubi Banca Popolare di Bergamo | Art Up. Richard Sympson | Marzo 2014
    [= Ubi === Banca === Popolare = di ===== Bergamo ==== Art === Up. === Richard ==== Sympson ==== Marzo === 2014 ===]

    Garland of flowers, 2008, 180cm x 180cm



        [== LINK ==]

    ART UP Incontri ravvicinati con la collezione d’arte di UBI-Banca Popolare di Bergamo
    a cura di Enrico De Pascale

    Con il nuovo anno UBI-Banca Popolare di Bergamo vara il progetto ART UP, un’iniziativa culturale finalizzata a promuovere la conoscenza del proprio patrimonio artistico. Ogni mese, un’opera d’arte diversa facente parte della collezione della Banca, verrà esposta al pubblico nell’atrio della Sede Centrale di Piazza Vittorio Veneto 8, tutti i giorni, negli orari di apertura. Non una semplice presentazone ma un vero e proprio “invito” alla lettura e alla fruizione tramite schede storicocritiche illustrate e collezionabili realizzate per l’occasione dallo storico dell’arte Enrico De Pascale, Curatore responsabile della collezione. Con il progetto ART UP vengono così rese visibili opere d’arte antica e contemporanea normalmente “inaccessibili” perchè ubicate negli uffici, nelle filiali, nei caveaux della Banca.
    La collezione d’arte della Banca Popolare di Bergamo, che assomma diverse centinaia di opere di età compresa tra il XIV e il XXI secolo (dipinti, sculture, disegni, fotografie, stampe, ecc.), si è formata nel corso di quasi centocinquant’anni intrecciando le proprie vicende con quelle della Banca stessa, fondata nel lontano 1869. Una raccolta ampia e variegata capace di coniugare l’attenzione per la produzione artistica locale e nazionale -da Baschenis a Fra’ Galgario, da Piccio a Manzù, da Ghirri a Boetti – con l’interesse per le proposte più sperimentali della scena internazionale: da Kapoor a Buren, da Armleder a Gillick, da Halley a Yan Pei Ming.
    Una varietà di opzioni linguistiche ed espressive che è frutto di precise scelte collezionistiche orientate a rappresentare al meglio il complesso e articolato panorama della cultura artistica passata e contemporanea.
    Per il suo terzo appuntamento (mese di marzo 2014), ART UP propone l’esposizione dell’opera Ghirlanda di fiori del duo Richard

    Sympson.
    3-2014
    Richard Sympson (2006)
    Ghirlanda di fiori
    2008
    stampa light jet plexiglass
    cm 180×180
    Collezione UBI‐Banca Popolare di Bergamo

    L’opera, raffigurante una ghirlanda floreale, è parte di un ciclo fotografico denominato Vuoto al centro composto da sette immagini:sette interpretazioni della forma‐segno ghirlanda, concepite per il
    duo artistico Richard Sympson dal maestro fioraio Luca Lopopolo: Ghirlanda di alloro, Ghirlanda di fiori, Ghirlanda di fiori tropicali,Allegoria delle quattro stagioni (Ghirlanda di fiori‐Primavera,
    Ghirlanda di fiori‐Estate, Ghirlanda di fiori‐Autunno, Ghirlanda di fiori‐Inverno). Il progetto Richard Sympson nasce nel 2006 dalla collaborazione di Cosimo Pinchierri e Marco Trinca Colonel, che utilizzano la fotografia con l’obbiettivo di rappresentare la realtà “così come è” e non così come lo strumento (la macchina fotografica) “vede”. A tale scopo i due artisti hanno messo a punto una pratica
    personalissima, denominata “palmo a palmo”, che ha la caratteristica di riprodurre la realtà, il corpo dell’oggetto (in questo caso una ghirlanda di fiori), appunto, palmo a palmo, cioè come attraverso uno
    scanner, assemblando centinaia di particolari fotografici (i singoli fiori) ripresi da una posizione zenitale e in scala 1:1. Attraverso l’oggettività di tale metodo investigativo la realtà degli oggetti è resa con immagini vertiginosamente dense e iperrealistiche, dunque “non reali” per eccesso di informazioni, sia nella loro dimensione fisica che in quella linguistica, cioè come segno. In quanto prive di un unico punto di vista, le loro opere, che hanno spesso caratteristiche installative, (come nel caso degli spettacolari wallpaper e floorpaper con cui hanno documentato taluni luoghi d’Italia teatro di eventi drammatici) sono di fatto irriproducibili, pretendendo una contemplazione dal vivo, come si conviene a una scultura o a un’architettura.

    Richard Sympson
    Il duo artistico Richard Sympson nasce nel 2006 dalla collaborazione di Cosimo Pichierri (1976) e Marco Trinca Colonel (1980) entrambi residenti a Milano.
    Nel 2007 hanno vinto il Premio Nazionale di Fotografia Riccardo Pezza, Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo.
    Tra le loro esposizioni più significative si segnalano Kaleidoscope d’Italie (2009), Centre National de l’Audiovisuel, Luxembourg; Pittoresk (2009), MARTa Museum of Art and Design, Herdford; Terzo Paesaggio, Fotografia Italiana oggi (2009), MAGA, Gallarate (VA); XII Biennale di Architettura di Venezia (2010); Beyond the dust (2011), Fondation d’Enterprise Paul Ricard, Parigi; Officine dell’Arte (2011), Careof ‐Via Farini, Milano; Horizon(s) (2011), Istituto Italiano di Cultura, Parigi; Ouverture (2012), Fondazione Pino Pascali, Polignano a mare; Relazioni Reciproche, Porta S.Agostino, Bergamo (2013).
    Incontri ravvicinati con la collezione d’arte di UBI-Banca Popolare di Bergamo

    a cura di Enrico De Pascale Banca Popolare di Bergamo
    – P.zza Vittorio Veneto 8 – Bergamo
    Orari; da lunedì a venerdì: 8:20/13:20 – 14:40/16:10

    ©THE BLANK 2017
    SOCIAL
                 
    APP
       
    Ubi Banca Popolare di Bergamo | Art Up. Richard Sympson | Marzo 2014