• Italiano
  • English
  • EN/IT
    Istituzioni pubbliche
    Istituzioni pubbliche
    [= Istituzioni ===== pubbliche ==]
        [== LINK ==]
    ACCADEMIA DI BELLE ARTI G. CARRARA
    [= ACCADEMIA === DI == BELLE == ARTI === G. === CARRARA ===]

    Piazza G. Carrara, 82D, Bergamo

    tel. +39 035 234396 – 035 4122097

    martedì – domenica 10.00-19.00

    chiusura lunedì

    segreteria@accademiabellearti.bg.it
    www.accademiacarrara.bergamo.it



        [== LINK ==]

    Nata nel 1796 per volontà del conte Giacomo Carrara, l’Accademia di Belle Arti G.Carrara è tra le più antiche accademie in Italia. Legalmente riconosciuta dal 1988 e gestita dal Comune di Bergamo, è orientata verso i linguaggi della contemporaneità. Ogni anno promuove seminari con artisti di livello internazionale e incontri con esponenti della critica d’arte più avanzata. È convenzionata con l’Università degli Studi di Bergamo. La collaborazione tra l’Accademia di Belle Arti, la Pinacoteca d’Arte Antica – che condividono l’origine settecentesca – e la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea – inaugurata nel 1991 – dà luogo a Bergamo a un polo nazionale della cultura artistica.

    ALT – ARTE CONTEMPORANEA
    [= ALT ======= ARTE ==== CONTEMPORANEA ==]

    Via Gerolamo Acerbis, 14, 24022, Alzano Lombardo (BG)

    tel. +39 035 4536730

    su appuntamento

    info@altartecontemporanea.it
    www.altartecontemporanea.it



        [== LINK ==]

    ALT è l’acronimo di Arte, Lavoro, Territorio e si propone come una dichiarazione d’intenti e un invito a sostare, insieme, negli spazi del nuovo polo italiano dell’arte contemporanea per riflettere sull’arte e guardare al futuro.
    Cos’é?
    Un incubatore e un display delle energie eccellenti della creatività locale, un’apertura alle ricerche artistiche internazionali, ma soprattutto uno strumento per sperimentare l’arte contemporanea come mezzo per capire e interpretare meglio il momento in cui stiamo vivendo.
    ALT è molto di più di una vetrina di una collezione originale. Grazie ad un’attività di divulgazione e di ricerca che affianca la collezione, si propone come strumento utile al territorio, in una filosofia dell’arte non esclusiva ed elitaria, ma tesa a far partecipare la società alle manifestazioni contemporanee della ricerca. ALT non è dunque un museo, ma uno spazio sperimentale che vuole tentare vie nuove di coinvolgimento del pubblico.

    ART UP – BANCA POPOLARE DI BERGAMO
    [=== ART ==== UP ======= BANCA = POPOLARE === DI ==== BERGAMO ==]

     

    Banca Popolare di Bergamo, Piazza Vittorio Veneto, 8, Bergamo

    lunedì – venerdì  8.20/13.20 – 14.40/16.10



        [== LINK ==]

    Banca Popolare di Bergamo promuove il progetto ART UP, un’iniziativa culturale finalizzata alla conoscenza del proprio patrimonio artistico. Ogni mese, un’opera d’arte diversa facente parte della collezione della Banca, verrà esposta al pubblico nell’atrio della Sede Centrale di Piazza Vittorio Veneto 8 a Bergamo.

    Non una semplice presentazione, ma un vero e proprio “invito” alla lettura e alla fruizione tramite schede storico-critiche illustrate, gratuite e collezionabili, realizzate per l’occasione dallo storico dell’arte Enrico De Pascale, Curatore responsabile della collezione e del progetto Art Up.

    Con il progetto ART UP, vengono così rese visibili opere d’arte antica e contemporanea normalmente “inaccessibili” perché ubicate negli uffici, nelle filiali, nei caveaux della Banca.
    La collezione d’arte della Banca, che assomma diverse centinaia di opere di età compresa tra il XIV e il XXI secolo (dipinti, sculture, disegni, fotografie, stampe, ecc.), si è formata nel corso di quasi centocinquant’anni, intrecciando le proprie vicende con quelle della Banca stessa, fondata nel lontano 1869.

    Una raccolta ampia e variegata capace di coniugare l’attenzione per la produzione artistica locale e nazionale – da Baschenis a Fra’ Galgario, da Piccio a Manzù, da Ghirri a Boetti – con l’interesse per le proposte più sperimentali della scena internazionale: da Anish Kapoor a Daniel Buren, da John Armleder a Liam Gillick, da Peter Halley a Yan Pei Ming, da Jan Fabre a Rudolf Stingel. Una varietà di opzioni linguistiche ed espressive che è frutto di precise scelte collezionistiche orientate a rappresentare al meglio il complesso e articolato panorama della cultura artistica passata e contemporanea.

    Banca Popolare di Bergamo, appartenente al Gruppo UBI Banca, opera attraverso 354 sportelli nelle province di Bergamo, Varese, Monza e Brianza, Como, Lecco, Milano, Brescia e Roma. Fondata nel 1869, la Banca ha costantemente svolto il ruolo di Istituto di riferimento per il territorio in cui opera, distinguendosi per il sostegno all’economia locale e per le iniziative di carattere sociale e culturale.

     

    BAF - Bergamo Arte Fiera
    [= BAF ===== Bergamo ===== Arte == Fiera =]

    BAF Bergamo Arte Fiera

    Fiera di Bergamo, via Lunga, 24125, Bergamo

    info@bergamoartefiera.com
    www.bergamoartefiera.com



        [== LINK ==]

    Bergamo Arte Fiera dal 2004 seleziona circa 100 gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea. Allestita all’interno della Fiera di Bergamo, la manifestazione ha visto crescere costantemente il numero di pubblico, delle richieste di partecipazione e delle iniziative collaterali che si svolgono durante i giorni di apertura.

    GAMEC – GALLERIA D’ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
    [= GAMEC ========= GALLERIA === D ==== ARTE ===== MODERNA = E = CONTEMPORANEA =]

    Via S. Tomaso, 53, Bergamo

    tel. +39 035 270272

    Orari di visita variabili secondo le varie manifestazioni

    Chiusura lunedì

    www.gamec.it



        [== LINK ==]

    La GAMeC – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo inaugura nel 1991. La sede, un ex convento del XV secolo ristrutturata dallo Studio Gregotti, ha visto impegnati in unità di intenti il Comune di Bergamo e il Credito Bergamasco. Il museo propone una politica culturale diversificata negli oltre 1500 metri quadrati di spazi espositivi: mostre temporanee personali e collettive di artisti internazionali, progetti inediti di artisti emergenti, eventi espositivi di largo respiro storico artistico, progetti di artisti legati al territorio, offrendo allo stesso tempo molteplici occasioni a chi è interessato all’arte e alla creatività di oggi. L’intento sotteso alla realizzazione della GAMeC, che si è affiancata all’Accademia Carrara e all’Accademia Carrara di Belle Arti, è stato di creare nella città un polo dedicato all’arte. Dal 2000 la Galleria è gestita dall’Associazione per la GAMeC – onlus, che ha quali soci fondatori il Comune di Bergamo e TenarisDalmine, e quali soci benemeriti UBI – Banca Popolare di Bergamo e Bonaldi Motori.
    GAMeC è inoltre promotrice e fondatrice di AMACI – Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani.

    MUSEO BERNAREGGI
    [= MUSEO ===== BERNAREGGI =]

    Via Pignolo, 76, Bergamo

    tel. +39 035 248772

    martedì – domenica 9.30-12.30/15-18.30

    info@fondazionebernareggi.it
    www.fondazioneadrianobernareggi.it



        [== LINK ==]

    Di proprietà della Diocesi di Bergamo, il Museo è stato inaugurato nel 2000. Le sue raccolte sono costituite da opere in gran parte di carattere devozionale provenienti dal territorio della Diocesi di Bergamo (secc. XVI – XIX). Il Museo è dotato di una biblioteca e di una fototeca specializzate in storia dell’arte, entrambe aperte al pubblico.
    Oltre alle numerose mostre di arte antica il Museo ha organizzato iniziative di arte contemporanea negli spazi – recentemente recuperati – dell’ex Oratorio settecentesco di San Lupo, che si affaccia sull’attuale via San Tomaso.

    ©THE BLANK 2016
    SOCIAL
                 
    APP
       
    MUSEO BERNAREGGI