• Italiano
  • English
  • EN/IT
    HANNE LIPPARD - SYZYGY
    HANNE LIPPARD - SYZYGY
    [=== HANNE == LIPPARD ==== SYZYGY ==]
    THE BLANK & OSPEDALE PAPA GIOVANNI XXIII
    16.12.18

    Domenica 16 dicembre, 2018
    h. 18:30
    La performance inizierà puntualmente all’orario indicato.
    Chiesa San Giovanni XXIII, ASST Papa Giovanni XXIII
    Piazza Organizzazione Mondiale della Sanità, 1
    Bergamo



        [== LINK ==]

    READING PER LA CHIESA DELL’OSPEDALE DI BERGAMO
    a cura di Claudia Santeroni

    L’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo continua ad arricchire la propria proposta culturale ospitando domenica 16 dicembre Hanne Lippard, artista norvegese di base a Berlino, per la terza volta in Italia dopo la partecipazione ai festival The Blank ArtDate (Bergamo) e The First Morning Fest Of Unreasonable Acts (Palazzo Bentivoglio, Bologna).

    In occasione di SYZYGY la Chiesa San Giovanni XXIII diviene eccezionale elemento dell’opera stessa: una performance attraverso cui l’artista scolpisce lo spazio con il solo ausilio della propria voce e della propria presenza scenica. Chiesa, artista e parola compongono così quella speciale configurazione a cui allude il titolo dell’opera, ovvero la sizigia: un allineamento astrale, inteso come ordine armonico necessario affinché qualcosa si crei.
    Organizzata nella seconda domenica dell’Avvento, SYZYGY è un regalo alla città e un omaggio alla maternità e alla femminilità.

    Hanne Lippard crea una trama sonora grazie ad un sapiente lavoro di combinazione tra significato e significante delle parole. I suoi testi e le poesie fanno uso di un linguaggio quotidiano il cui senso viene modellato attraverso ripetizioni strutturali e sintattiche, allitterazioni e suoni onomatopeici.

    Lungi dall’essere puramente informativi, i brani sono visivi, ritmici e performativi. Con le parole, Hanne Lippard avvolge completamente il pubblico e apre un mondo in cui l’esperienza del linguaggio come pura
    voce viene esplorata, plasmata e ampliata.

    I testi, i toni, gli acuti e i gravi riempiono l’apparente vuoto del silenzio; le parole e il loro suono costruiscono architetture fatte di onde sonore, all’interno delle quali l’ascoltatore è invitato e guidato.
    Le frasi e le sequenze attivano un meccanismo percettivo che è al contempo consapevole (il significato delle parole) e inconsapevole (il significante); in questo quadro, la voce dell’artista funziona come uno strumento meccanico di narrazione che trasforma citazioni, slogan e messaggi di testo in formule melodiche che permettono una comprensione sensoriale dell’opera, al di là di quella puramente linguistica.

    L’ascolto dell’opera di Hanne Lippard richiede un’attenzione specifica, il campo è libero da distrazioni visive e la mente di ciascun ascoltatore è una tela bianca.
    Proprio per questo, in un luogo come la Chiesa dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII (già sede delle opere di Andrea Mastrovito, Stefano Arienti e Ferrario Fréres), SYZYGY trova il suo lo spazio di espressione più consono ed affascinante.

    L’iniziativa, nata dalla collaborazione tra due eccellenze del territorio come ASST Papa Giovanni XXIII e The Blank Contemporary Art, è sostenuta da CROPELLI SRL – unipersonale. SYZYGY si pone come un proficuo connubio tra sanità e arte all’interno di un percorso virtuoso che l’ospedale ha intrapreso da tempo.

    Hanne Lippard reciterà SYZYGY in inglese e verrà introdotta dalla curatrice, Claudia Santeroni.
    Al pubblico verrà fornito un testo con la traduzione in italiano di quanto verrà recitato dall’artista.

    SYZYGY è dedicata a Maria Teresa e Tarcisio Cropelli

    • Hanne Lippard
    Hanne Lippard (Milton Keynes, Inghilterra, 1984; vive e lavora a Berlino) è un’artista norvegese che incentra la sua ricerca sull’uso della voce come pratica artistica.
    Graphic designer di formazione, da sempre il suo interesse ruota attorno alla potenza delle parole.
    Qualunque sia il mezzo prescelto, la sua pratica utilizza la voce per trasmettere le discrepanze tra forma e contenuto: pur parlando talvolta di verità scomode o fastidiose, i testi sono letti dalla stessa Lippard con una tono composto, liquido e conciliante.
    Questo scollamento tra significato e significante, tra le parole e il loro ornamento vocale è ciò che distingue il lavoro dell’artista, che è stato esposto in numerose mostre, personali e collettive.

    • Ospedale Papa Giovanni XXIII
    L’Ospedale Papa Giovanni XXIII è tra i più grandi ospedali italiani e ospita tutte le specialità cliniche: attivo dal dicembre 2012, è un ospedale moderno e ad alto tasso di tecnologia, realizzato per massimizzare il benessere di malati e operatori.
    Ogni anno sono infatti 1 milione le persone che accedono agli ambulatori per visite ed esami, oltre 100 mila quelle che accedono al Pronto Soccorso, 45 mila quelle che vengono ricoverate, 36 mila quelle che subiscono un intervento chirurgico, più di 4 mila le donne che danno alla luce i loro bambini e oltre 300 i pazienti che ricevono un trapianto.
    Prestigioso è il patrimonio artistico che l’Ospedale custodisce, costituito da importanti opere di artisti contemporanei che hanno scelto il Papa Giovanni per esporre i loro lavori: opere che simbolicamente
    abbracciano le 10 mila persone che ogni giorno transitano per l’Ospedale di Bergamo, compresi i 4 mila operatori che al Papa Giovanni lavorano: medici, infermieri e personale tecnico, che offrono ogni giorno, ogni ora, assistenza globale e polispecialistica di alto livello ad adulti, bambini e anziani affetti da ogni patologia.

    • The Blank Contemporary Art
    The Blank è un’associazione culturale nata a Bergamo nel 2010 con l’intento di diffondere ed ampliare la passione e la curiosità verso l’arte contemporanea. The Blank è stata premiata nel 2016 come migliore realtà indipendente italiana da i7 –MAXXI, Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo di Roma e nel 2018 è tra i vincitori di Italian Council, il principale progetto del Ministero dei Beni e delle attività culturali. The Blank riunisce e promuove le realtà culturali del territorio bergamasco: istituzioni, musei, project space, artisti, collezionisti, operatori culturali.
    Tra le attività principali che l’associazione organizza annualmente figurano il progetto di Residenza d’artista The Blank Residency e il Festival ArtDate, riconosciuto per la qualità del suo programma dalla piattaforma della Comunità Europea EFFE – Europe for Festivals.
    Tra gli artisti con cui The Blank ha collaborato durante questi anni di attività: Guido Van der Werve, Jonas Mekas, Brendan Lynch, Adelita Husny-Bey, Salvatore Arancio, Andrea Mastrovito, Josh Tonsfeldt, Keren Cytter, Deimantas Narkevicious, Jonathan Monk, Cecile B. Evans, Dan Rees, Franco Vaccari.

    • CROPELLI SRL – unipersonale
    L’azienda Cropelli lavora con successo dal 1980 grazie alla ferrea volontà di restare al passo con l’innovazione, garantendo stampi di alta qualità e curando costantemente la relazione con il cliente.
    Nel 1980 Tarcisio Cropelli fonda la Cropelli, che nei primi anni di attività si dedica alla produzione di stampi attraverso macchine tradizionali.
    Il desiderio di evolversi e l’attenzione costante allo sviluppo tecnologico spingono l’azienda nella direzione del rinnovamento, passando gradualmente dalla copiatura diretta fino all’inserimento di macchinari ad alta velocità, sistemi CAD CAM e foratrici.
    Cropelli è sul mercato dal 1980 senza mai smettere di perseguire un’innovazione basata sull’attenzione per la qualità e sulla cura della relazione con il cliente, che si coniuga con i valori di una lunga tradizione di famiglia.

    HANNE LIPPARD, SYZYGY
    Domenica 16 dicembre, 2018
    h. 18:30
    Chiesa San Giovanni XXIII, ASST Papa Giovanni XXIII
    Piazza Organizzazione Mondiale della Sanità, 1
    Bergamo

    ©THE BLANK 2018
    SOCIAL
                 
    APP
       
    HANNE LIPPARD - SYZYGY