• Italiano
  • English
  • EN/IT
    BANCA POPOLARE DI BERGAMO | ART UP 5. YAN PEI-MING | 4-29.05.2015
    BANCA POPOLARE DI BERGAMO | ART UP 5. YAN PEI-MING | 4-29.05.2015
    [= BANCA === POPOLARE == DI == BERGAMO ==== ART ===== UP = 5. === YAN === PEI ==== MING ===== 4 == 29.05.2015 ==]

    Yan Pei Ming Paysage



        [== LINK ==]

    Incontri ravvicinati con la collezione darte di Banca Popolare di Bergamo                                                         a cura di Enrico De Pascale

    Incontro n. 5  | 4 – 29 maggio 2015

    Yan Pei-MinG

    Paysage International

    1998 – olio su tela, cm 200 x 250 – Bergamo, Collezione Banca Popolare di Bergamo

    Oltre agli autoritratti e ai ritratti di personaggi celebri, da Mao Tse Tung a Papa Giovanni Paolo II, la produzione di Yan Pei-Ming comprende, fin dagli esordi, anche i paesaggi. in quanto genere autonomo, la pittura di paesaggio si è affermata in Occidente solo dal XVII secolo, emancipandosi dal ruolo di mero fondale che la pittura di storia gli aveva tradizionalmente riservato. Non così in Cina, dove il tema naturalistico ha sempre goduto di grande fortuna, identificandosi tout court con luniverso stesso, di cui luomo non è che una piccola parte. Con lobiettivo di rinnovare questa tradizione, Pei-Ming trasforma lo scenario naturale in uno spazio in cui terra, alberi e cielo si fondono in un abbraccio tumultuoso e primordiale, movimentato e trasudante luci e umori. Fedele alla sua tavolozza monocromatica e alle pennellate energiche cariche di impasti, lartista piega il suo stile impetuoso e caldo di matrice neo-espressionista alle esigenze di una regìa sontuosamente teatrale, che dona allimmagine una straordinaria forza drammatica e unintensa carica evocativa.

    YAn PEi-MinG (Shangai, 1960). Ha vissuto gli anni della rivoluzione culturale cinese come pittore di propaganda con un orientamento realista. Nel 1981 emigra in Francia e studia all’Ecole Nationale des Beaux Arts di Digione e all’Institut des Hautes Études en Arts Plastiques di Parigi. Si specializza nella produzione di ritratti di grande formato usando solo il rosso o il nero combinati con il bianco. Coniuga la tradizione occidentale del ritratto con il grande formato tipico della cartellonistica usata dalla propaganda cinese di regime per esaltare i propri eroi. Tale formula produce il sorprendente esito di proiettare il volto dell’effigiato in una dimensione epica, trasformandolo in una sorta di paesaggio“antropomorfo”. Tra i suoi lavori più originali si segnala la serie 108 Brigands (1993) ispirata a un testo della tradizione letteraria cinese. Ha partecipato alla Biennale d’Arte di Venezia del 2003 e del 2005. Nel 2008 una sua ampia personale è stata allestita presso la GAMeC di Bergamo

    Banca Popolare di Bergamo promuove il progetto ART UP, un’iniziativa culturale finalizzata alla conoscenza del proprio patrimonio artistico. Ogni mese, un’opera d’arte diversa facente parte della collezione della Banca, verrà esposta al pubblico nell’atrio della Sede Centrale di Piazza Vittorio Veneto 8. Non una semplice presentazione, ma un vero e proprio “invito” alla lettura e alla fruizione tramite schede storico-critiche illustrate e collezionabili, realizzate per l’occasione dallo storico dell’arte Enrico De Pascale, Curatore responsabile della collezione. Con il progetto ART UP vengono così rese visibili opere d’arte antica e contemporanea normalmente “inaccessibili” perché ubicate negli uffici, nelle filiali, nei caveaux della Banca.

    La collezione d’arte della Banca, che assomma diverse centinaia di opere di età compresa tra il XIV e il XXI secolo (dipinti, sculture, disegni, fotografie, stampe, ecc.), si è formata nel corso di quasi centocinquant’anni, intrecciando le proprie vicende con quelle della Banca stessa, fondata nel lontano 1869. Una raccolta ampia e variegata capace di coniugare l’attenzione per la produzione artistica locale e nazionale – da Baschenis a Fra’ Galgario, da Piccio a Manzù, da Ghirri a Boetti – con l’interesse per le proposte più sperimentali della scena internazionale: da Kapoor a Buren, da Armleder a Gillick, da Halley a Yan Pei Ming. Una varietà di opzioni linguistiche ed espressive che è frutto di precise scelte collezionistiche orientate a rappresentare al meglio il complesso e articolato panorama della cultura artistica passata e contemporanea.

    Banca Popolare di Bergamo

    Banca Popolare di Bergamo, appartenente al Gruppo UBI Banca, opera attraverso 354 sportelli nelle province di Bergamo, Varese, Monza e Brianza, Como, Lecco, Milano, Brescia e Roma. Fondata nel 1869, la Banca ha costantemente svolto il ruolo di Istituto di riferimento per il territorio in cui opera, distinguendosi per il sostegno all’economia locale e per le iniziative di carattere sociale e culturale.

    Banca Popolare di Bergamo, Piazza Vittorio Veneto n. 8 – Bergamo

    Orari dal lunedì al venerdì: 8.20/13.20 – 14.40/16.10

    INGRESSO LIBERO

    ©THE BLANK 2017
    SOCIAL
                 
    APP
       
    BANCA POPOLARE DI BERGAMO | ART UP 5. YAN PEI-MING | 4-29.05.2015